sisma1.jpg

Roma, 6 aprile – “A dodici anni dall'evento sismico che coinvolse l'Aquila e i comuni vicini, provocando vittime e danni enormi al territorio, la Cgil nazionale e la Camera del Lavoro del capoluogo abruzzese sono vicine alle famiglie colpite dai lutti e a tutti i cittadini coinvolti”. È quanto si legge in una nota congiunta della Confederazione nazionale e della Cgil dell'Aquila.

“Ricordare il passato – continuano – è fondamentale per progettare il futuro, e il momento del ricordo deve essere anche il momento della consapevolezza che occorre agire per evitare che eventi come il terremoto abbiano drammatiche conseguenze. È necessario lavorare per garantire la sicurezza delle cittadine e dei cittadini – concludono Cgil nazionale e Cgil dell'Aquila – con l'impegno di una ricostruzione di qualità e del rilancio socio economico dei territori, colpiti ulteriormente dalla pandemia che aumenta la fragilità delle comunità”.

Diretta R+