Non più in due ma in quattro a casa di parenti e amici, oltre ai figli minorenni. È una delle novità contenute nel decreto Draghi, in vigore da oggi, per le zone gialle. Da oggi, è possibile spostarsi liberamente tra regioni gialle. Per muoversi invece tra regioni in fascia arancione o rossa basta l'autocertificazione che riporti motivi di lavoro, salute e urgenza. I locali pubblici riaprono a pranzo e cena ma solo fino alle 22 ed esclusivamente all'aperto. Non è quindi consentito prendere il caffè al banco. Dal primo giugno, poi, sarà concesso ricevere i clienti all'interno ma fino alle ore 18. Rimane consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive limitatamente ai propri clienti che siano lì alloggiati. In zona gialla da oggi si può andare al cinema, nelle sale da concerto e nei teatri con posti a sedere pre-assegnati e si può svolgere all'aperto qualsiasi attività sportiva, anche di squadra e di contatto. Dal 1 giugno, sempre nelle fasce gialle, saranno aperti gli stadi per eventi e competizioni agonistiche. Dal prossimo 15 giugno toccherà alle fiere. Dal 1 luglio, sempre in fascia gialla, si potranno organizzare convegni e congressi, si potrà infine andare alle terme e verranno riaperti anche i parchi tematici e di divertimento.

MARSILIO original

Diretta