×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Dovrebbe essere il primo ottobre il giorno della nascita ufficiale della nuova banca creato dalla fusione tra la Banca del Gran Sasso d’Italia Bcc con il Banco Marchigiano. Alle 25 filiali del Banco Marchigiano, articolate tra le province di Pesaro, Ancona, Macerata e Fermo, si aggiungeranno pertanto le filiali dell’Istituto abruzzese di Pineto e Montorio al Vomano, provincia di Teramo, e quella de L’Aquila La nuova Banca avrà un totale di 11.400 soci, frutto dei 9.000 del Banco Marchigiano e dei 2.400 della banca abruzzese; i dipendenti saranno 188, 171 quelli marchigiani e 17  gli abruzzesi, il patrimonio complessivo sarà di 71 milioni, di cui 66 marchigiani e 5  abruzzesi, mentre l’attivo patrimoniale sarà di oltre un miliardo e 100 milioni, frutto dell’oltre un miliardo del Banco marchigiano e dei 64 milioni dell’Istituto abruzzese. Vero e proprio regista dell’operazione è stato il presidente della banca del Gran Sasso Giulio Cesare Sottanelli, ex deputato di Scelta civica oggi coordinatore regionale di Azione la nuova formazione politica di Carlo Calenda.

sottanelli2

Diretta

Loading...