×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Sono "film già visti, strade già percorse, tavoli già in corso senza che ci fosse alcun bisogno dell'intervento dell'assessore di turno" quelli che si stanno consumando sulla Betafence. Il tavolo annunciato dall'assessore regionale Pietro Quaresimale ai lavoratori ritrovatisi in presidio e fissato per il prossimo 24 maggio, per il segretario provinciale della Fim Cisl, Marco Boccanera, non solo "non ha alcun senso" ma si sta sbagliando completamente il tiro. Boccanera chiarisce: "Quaresimale se vuole davvero essere utile alla causa dei lavoratori della Betafence e della sopravvivenza del sito di Tortoreto deve prendere carta e penna e scrivere all'Ambasciata inglese a Roma denunciando che c'è un fondo (la Presidiad, ndr) che sta scientificamente depauperando, indisturbata, un sito locale. Questo deve fare l'assessore regionale, non convocare tavoli con referenti della Betafence che non hanno alcun potere decisionale...". E sull'uscita di ieri del consigliere regionale Cipolletti chiosa: "Siamo felici che il consigliere regionale sia resuscitato politicamente. Dopo un anno e mezzo di battaglie per la Betafence, lo sentiamo parlare. E' iniziata l'ennesima campagna elettorale sulle spalle dei lavoratori che di tutto hanno bisogno tranne che di articoli, annunci, interpellanze inutili e prive di reali prospettive"

ASCOLTA IL SEGRETARIO BOCCANERA SU R+

boccanera original

Diretta streaming

Loading...