×

Avviso

Non ci sono cétégorie

Va all'imprenditore marchigiano Marco Finori l'aggiudicazione provvisoria degli impianti di risalita dei Prati di Tivo per 900 mila euro piu 100 mila allegata già alla proposta. Una era ed una è rimasta l'offerta che ha avuto l'aggiudicazione provvisoria sulla cabinovia La Madonnina. La Siget non c'è. Il 30 settembre la Gst incasserà 300mila euro, poi 200 mila euro per ogni anno per complessivi quattro anni. La Gran Sasso Teramano si è disfatto delle proprietà immobiliari delle due stazioni dei Prati di Tivo e di Pratoselva. «Oggi, alle 11,29 è stata presentata una busta senza mittente ma non era una busta di offerta ma una nota di precisazione sul bando da parte della Siget a cui avevamo già risposto - evidenzia il liquidatore Gabriele Di Natale - non c'è stata l'affollamento dei partecipanti, forse erano situazioni strumentali - prosegue Di Natale -  Io spero nel buon senso di tutti, c'è di mezzo un territorio, ci sono di mezzo le famiglie».  Subito dopo si è tenuta l'assemblea dei soci per dare atto di quello che è accaduto e iniziare a saldare i primi creditori. Per l'estate si inizierà a lavorare sperando, dice sempre Di Natale, nell'Asbuc. Per la commissione c'erano: Divinangelo D'Alesio e il commercialista Augusto Valchera.

gransassoprovincia original

Diretta