×

Avviso

Non ci sono cétégorie

giorgiosalvemini originalTerza gara della seconda fase per la Rennova Teramo che dopo l'allenamento mattutino di Pasquetta è pronta per una nuova sfida. Oggi, martedì 6 aprile (ore 18 – diretta su http://lnppass.legapallacanestro.com) è infatti previsto il match che vedrà opposti i biancorossi a una delle formazioni più competitive del girone, la Tramarossa Vicenza. Rinviata per l'ormai nota quarantena fiduciaria alla quale la Asl di Teramo ha sottoposto in via precauzionale la Teramo a Spicchi dopo le positività riscontrate a Roseto nei giorni successivi al derby giocato il 7 marzo al PalaMaggetti, ecco che arriva il momento di affrontare il team di coach Ciocca. L'ex allenatore del Giulianova Basket è in questa stagione al comando di una squadra che ha dettato legge per larghi tratti della stagione giocata sin qui nel girone C1 e vuole mantenere la sua posizione nei piani alti della classifica.  Dopo la sofferta ma meritata vittoria contro la Falconstar Basket, la TaSp ha invece bisogno di ulteriori iniezioni di entusiasmo come conferma coach Giorgio Salvemini: "E' ovvio – conferma l'allenatore della Rennova Teramo – che questo è un momento in cui bisogna dare il più possibile continuità di risultati perché se i punti da conquistare erano importanti una settimana fa a maggior ragione lo diventano ora che manca una partita in meno da giocare dopo il nostro successo contro Monfalcone. Dobbiamo avere fame di vittorie ed essere consapevoli che andiamo ad affrontare una squadra che ha dimostrato di avere una notevole caratura per questo campionato. Vicenza è una formazione di grande impatto fisico con giocatori dotati di corpi rilevanti sia per quanto riguarda i lunghi che nel reparto dei piccoli. Soprattutto sul perimetro ci sono atleti di grande fisicità come Hidalgo, Bastone e Chiti. Bisognerà quindi impegnarsi al massimo per non subire da questo punto di vista andando ad imporre il nostro ritmo e dare così continuità alle cose positive mostrate contro Monfalcone".  All'orizzonte c'è quindi un avversario proibitivo per i biancorossi ma la grinta e la determinazione dei ragazzi di coach Salvemini dovrà essere comunque altissima: "Una vittoria in trasferta – conclude il tecnico della TaSp – ci può avvicinare a quelli che sono i nostri obiettivi ma per ottenere questo risultato a Vicenza sono necessarie sia durezza mentale e fisica che capacità tecniche. Queste componenti non possono mancare soprattutto se si vuole provare a vincere fuori casa. Mi aspetto una gara tosta e impegnativa sia dal punto di vista fisico che tecnico e quindi bisogna affrontare la Tramarossa con la consapevolezza che i due punti in palio sarebbero determinanti per la nostra stagione. Al contempo c'è bisogno di gestire adeguatamente anche gli aspetti emotivi. Non dovremo avere fretta o ansia di dover indirizzare la partita già dai primi possessi perché in questo tipo di match bisogna spalmare l'intensità per 40 minuti. Vicenza è formazione che punta ad essere una delle protagoniste della Serie B e lo sappiamo, ma occorrerà dare tutto per continuare ad alimentare fino alla fine l'intenzione di raggiungere i nostri obiettivi". 

Diretta R+